Scienza

L’asteroide che potrebbe colpire la Terra nei prossimi due anni

Gli astronomi russi hanno scoperto un asteroide massivo la cui orbita potrebbe, un giorno, intersecare quella terrestre.

La roccia è stata battezzata 2014 UR116 ed è stata scoperta il 27 ottobre dal telescopio  dell’Università di Mosca, nelle montagne del Caucaso nei pressi di Kislovodsk.

Con una dimensione di 370 metri di diametro, l’energia esplosiva che l’asteroide 2014 UR116 scatenerebbe in una collisione con la Terra può essere fino a 1000 volte la potenza del cosiddetto “Bolide di Čeljabinsk”, avvistato il 15 febbraio 2013 nella città di Čeljabinsk.

Secondo diversi media russi, l’asteroide 2014 UR116 rappresenta un pericolo per la Terra, ed alla fine potrebbe colpire il nostro pianeta, in particolare l’Europa, continente che distruggerebbe completamente.

Se colpisse la superficie del mare, ad esempio, potrebbe causare enormi tsunami, in grado di demolire le località costiere. In caso di impatto con una Centrale atomica, l’intero continente europeo sarebbe a rischio estinzione” ha detto il responsabile della rete di telescopi, Vladimir Lipunov.

Asteroide

Lipunov inoltre ha dichiarato che al momento non è possibile datare l’impatto dell’asteroide sulla Terra poiché le orbite degli asteroidi tendono a variare, assicurando che il corpo celeste non raggiungerà la superficie del nostro pianeta prima dei prossimi 2 anni.

Il ministero responsabile alle Situazioni di Emergenza russo ha proposto di sviluppare un programma federale scientifico e tecnico, per creare un sistema nazionale di monitoraggio e previsione dei pericoli provocati dagli asteroidi.

Seguiranno nuove osservazioni per il calcolo più preciso della traiettoria.

Pagina 1 di 1

You Might Also Like