Scienza

Claudia, la prima bimba che ha sconfitto un cancro maligno al cervello

claudia-la-bambina-che-ha-sconfitto-il-cancro

Si chiama Claudia Burkill, ha otto anni e abita a Market Rasen, nel Lincolnshire. Da tre anni questa bambina dal visino dolce e dagli occhioni azzurri lotta contro una forma di pineoblastoma metastatico. Ha scoperto di essere malata nell’estate del 2011, quando una Tac e una risonanza le hanno rivelato che era questo tipo di tumore a causarle gli attacchi di nausea di cui soffriva.

I medici sono sempre stati molto scettici sulle possibilità di Claudia di sopravvivere. Il pineoblastoma è un cancro molto aggressivo, solo il cinque per cento di chi lo contrae riesce a guarire. Inoltre, essendo una forma assai rara, la ricerca è ancora molto indietro per quanto riguarda le cure.

Ma Andrea e David, i genitori di Claudia, non si sono arresi. Hanno iniziato questa lotta assieme alla loro bambina, determinati a fare il possibile per portarla a guarire. Claudia è stata sottoposta a ben 44 sedute di radioterapia, che le hanno causato dei danni al cervello. Il trattamento, ancora in fase sperimentale, si è rivelato durissimo per la piccola. Ma alla fine i risultati sono stati anche migliori di quelli sperati.

Claudia è guarita dal tumore. Nel comunicarlo ai genitori, i medici stessi erano increduli. La mamma di Claudia ha commentato “Un miracolo è accaduto”. Dopo tre anni di terapie, sua figlia è finalmente fuori da questo tunnel buio e spaventoso.

La storia di Claudia dà speranza ai tantissimi bambini e adolescenti che stanno lottando contro il cancro. La sua guarigione è una ventata di ottimismo per i pazienti e per i medici che eseguono le ricerche.

Pagina 1 di 1

You Might Also Like