Scienza

Ecco la nuova molecola che blocca la diffusione dei tumori

1200px-classic_invasive_lobular_carcinoma_of_the_breast_6813147194

La proliferazione di un tumore all’interno del corpo umano potrebbe subire un arresto. Come? Grazie alla scoperta della molecola che provoca la diffusione delle cosiddette metastasi, le cellule tumorali che attaccano i vari organi e diventano dannosissime per l’organismo.

La teoria è stata analizzata dal Nature Chemical Biology. Di solito, un cancro viene combattuto con la chemioterapia, che elimina tutte le cellule che circondano il tumore, comprese quelle funzionanti. Ma adesso, gli studiosi dell’Università di Stanford potrebbero aver scoperto come si diffondono le metastasi. La causa sarebbe di una molecola di nome Axl, che si lega alla proteina Gas6 provocando enormi problemi. Gli scienziati si sono dati da fare e hanno sviluppato migliaia e migliaia di sequenze molecolari di Dna, trovando quella che riusciva ad opporsi in maniera più efficace a Gas6. Una tecnica che è stata sperimentata su una serie di topi di laboratorio con risultati molto positivi.

Infatti, si è verificata una diminuzione del 90% per i casi inerenti al tumore alle ovaie e del 78% per il tumore al seno. Non si sa ancora se questi effetti positivi si confermeranno anche sull’essere umano, ma intanto è certo che le molecole attratte dal Gas6 rimangano nel sangue per un arco di tempo maggiore. Una terapia che, a detta di uno dei dottori dello Stanford Cancer Center, si può definire non tossica e al tempo stesso molto efficace. Tuttavia, la ricerca deve essere sperimentata ancora per anni prima di diventare un possibile intervento da effettuare. Intanto, la ricerca sul cancro sembra aver ottenuto un altro punto a favore.

Pagina 1 di 1

You Might Also Like