Sport

I 10 peggiori acquisti del Real Madrid

Di acquisti, così detti, “bidone” ne è piena la storia del calcio, ma stupisce sempre quando a sbagliare sono le grandi. Non sempre comprare spendendo tanto porta i risultati sperati e sembra che il Real Madrid ne sappia qualcosa.

Vediamo assieme i dieci peggiori acquisti del Real Madrid Club de Fùtbol.

10) Walter Samuel

Un giocatore ormai ai margini del calcio internazionale, che però può vantare una straordinaria esperienza italiana con la maglia nera-azzurra dell’Inter, e può essere considerato uno dei migliori difensori di Serie A degli ultimi anni. Ma altrettanto non si può dire dell’esperienza in Liga. Acquistato nel 2004, Samuel sembra sparire dai campi, dal pagellino e dal cuore dei fan. Infatti, molti fan madridisti non si ricordano neanche di averlo avuto in squadra… (continua)

Samuel-1

Il “pacco” è costato ben 25 milioni di euro, per un totale di 30 partite e due gol.

Ritornato in Italia, restituito ancora impacchettato all’Inter, dimostra invece di essere ancora un leone e di dare soddisfazioni all’allenatore e alla dirigenza. Si vede che preferiva la nebbia di Milano al sole di Madrid!

9) Emerson

Il vecchio mostro sacro del Brasile che su Pro Evolution Soccer sembrava divorare instancabilmente metri e metri di campo, si è dimostrato un’acquisto di scarsa rendita per il Real nel 2006. Comprato quando ormai assomigliava più ad una nana rossa che ad una stella del pallone, ha finito per esaurirsi in panchina con poche presenze in campo.

Emerson-llega-Real-Madrid

Nonostante ciò riuscì a vincere assieme a Capello il Campionato spagnolo e a ballare e saltare come tutti gli altri. Pagato 18 Milioni, per un misero anno.

photo credit

8) Antonio Cassano

Lascia la Roma di Totti per la caliente e seducente Spagna e per 5 milioni di euro. Ma El Gordito, il Grassottello così affettuosamente chiamato dai tifosi del Real, è sceso in campo talmente poche volte in campo da fargli accarezzare l’idea di tornare di corsa in Italia. La congiunzione poco astrale del suo carattere non di sicuro facile con la antipatia disarmante di Capello, allora allenatore, e la malignità dei tifosi madrileni hanno reso l’addio al calcio spagnolo di Cassano un qualcosa di scontato e prevedibile. Pagato 5 milioni, per 1 gol (all’esordio) e 7 partite (4 da titolare) … Non un grande acquisto.

Cassano-3

 

7) Nicholas Anelka

L’Arsenal l’aveva strappato al PSG per una cifra irrisoria e l’aveva venduto al Real per una invece stratosferica. l’Arsenal utilizzò gli introiti dell’affare per comprare Henry (futura leggenda del calcio inglese). Al contrario l’investimento del Real non ha dato i suoi frutti. Pagato 23 milioni di sterline, ebbe pure il coraggio di prendersi una squalifica di 45 giorni per aver saltato un allenamento con la squadra.

Anelka-8

6) Kakà

Al Real dal 2009 fino al 2013. Traferito per 67, 2 milioni di euro. Non brillò mai come nel campionato italiano e brasiliano, anche per gli svariati infortuni. In 120 partite con il Real collezionò 27 gol, non male per un centrocampista, ma non abbastanza per uno dalle caratteristiche così offensive. Non ripagò mai del tutto l’investimento fatto su di lui.

Kaká-4

5) Javier Saviola 

Dal 2007 al 2009 per 2,5 milioni a stagione

Saviola-7
4) Thomas Gravesen

Un anno: 2005-2006, 2.5 milioni di sterline

Thomas-Gravesen-5

3) Royston Drenthe

2007-2010, ma già dopo il primo ha visto il campo dalla panchina

 

Royston-Drenthe-6
2) Julien Faubert

Un trasferimento che è costato 1,7 milioni di euro per sole due presenze

 

Julien-9

 

1) Jonathan Woodgate

Nel 2006 arriva al Real per la bellezza di 20 milioni di euro

Jonathan-Woodgate-10

 

Photo credits

 

 

Pagina 1 di 1

You Might Also Like