Tecnologia

Vecchi pc e telefonini? Una vera miniera d’oro!

Recuperare oro da cellulari, fotocamere e pc vecchi? Il web è pieno di guide, video, discussioni nei forum… Facciamo un po’ di chiarezza!

Già, dentro qualsiasi apparecchio elettronico, compresi i telefonini, è presente del preziosissimo oro. Infatti questo materiale è un ottimo conduttore elettrico ed fondamentale il suo utilizzo in alcuni dispositivi elettronici come i dispositivi telefonici mobile, computer, navigatori; lo si trova nelle schede video, nelle porte USB del laptop, nei connettori vicini alla batteria e all’antenna dei cellulari.

background-219809_640

Aziende specializzate nel recupero e riciclo di materiali preziosi…

Se ricordate le promozioni “Rottama il tuo vecchio cellulare per quello nuovo”, e tutti quei contenitori pieni di cellulari (raccolti in cambio di uno sconto per l’acquisto di uno nuovo), beh, si tratta di un’arma marketing a doppio taglio. Con questo espediente, le aziende riescono a vendere qualche telefono cellulare e nello stesso tempo vendono vecchi dispositivi mobile ad aziende specializzate nel recupero dei materiali da riciclare, tra cui piccole quantità d’oro. Insomma, su grandi quantità di pezzi, magari acquistabili su Ebay per manciate di euro, si otterrebbe una discreta miniera d’oro.

Certo, il recupero dell’oro dai dispositivi elettronici conviene alle aziende specializzate, lo abbiamo detto, create appositamente per queste attività, in quanto qualificate ed attrezzate per recuperare in modo semplice e veloce il materiale prezioso od altri materiali meno nobili. Recuperando dispositivi elettronici di vario tipo, queste aziende possono ottenere doppi guadagni (insieme al riciclo di materie meno nobili come plastica e ferro).

oro_cellulari

… ma se volessi recuperare l’oro autonomamente?

Come diceva il dottor Frankenstein, “Si Può Fare!”. Bisogna però precisare alcune cose. Senza certi macchinari il recupero totale dell’oro da questi apparecchi elettronici è davvero un’operazione lunga, poco equa e non priva di rischi. Per recuperare il materiale prezioso dai cellulari bisognerà prima di tutto individuare quali sono le parti in oro (o quelle che contengono tracce d’oro); per farlo, bisogna ricorrere a prodotti chimici in grado di separare l’oro dalle altre componenti non preziose.

Ci sono poi le basette, le lastre, (generalmente di colore verde) che sono attraversate da filamenti per la conduzione di elettricità che consentono i collegamenti tra le diverse componenti del circuito. Questi piccoli circuiti elettrici sono costituiti, per alcune parti del cellulare, da uno strato sottilissimo di oro, nell’ordine di una paio di micron. Per la separazione dell’oro dalle basette è necessario l’utilizzo di sostanze chimiche che possono arrecare gravi danni alla salute dell’uomo e sicuramente necessitano di tempo.
Vale quindi la pena perdere del tempo e soprattutto rischiare sul proprio stato di salute per guadagnare pochi centesimi di euro?

Spendere 15 euro circa di materiale per recuperare 2 grammi di oro, per un controvalore di 80 euro?

E’ quello che questi due ragazzi hanno fatto in qualche ora di lavoro, documentando in due video le azioni da compiere per recuperare l’oro contenuto in una decina di pc, 5 cellulari e 5 fotocamere.

Al prezzo attuale quanto ci ricavereste? Secondo voi ne vale la pena?

Guardate voi stessi quale procedimento bisogna compiere per recuperare un po’ d’oro. Organizzati con strumenti adatti, forse si potrebbe avviare una piccola attività di recupero del metallo prezioso, un po’ come fanno coloro che recuperano ferro vecchio, vetro, plastica, alluminio, carta e legno. Il video è comunque divertente e l’esperimento dei ragazzi può essere tranquillamente replicato, basta munirsi degli strumenti che servono e di tanta pazienza.

Prima parte: http://bit.ly/17GK7a2

Seconda parte: http://bit.ly/1BZL5cx

Pagina 1 di 1

You Might Also Like