Attualità

Perché abbiamo sempre fame? I 10 motivi più frequenti

Spesso mangiamo più cibo di quello che il nostro corpo richiede, ed abbiamo attacchi di fame improvvisi che plachiamo con cibi calorici e nocivi.

La cosa peggiore è che tutto questo può trasformarsi in una vera e propria abitudine, e si corre il rischio di non riuscire ad interrompere questo circolo vizioso. Woman’s Day ha suggerito i 10 motivi più frequenti che ci portano ad esagerare con il cibo e le relative soluzioni per correggere queste abitudini sbagliate.

1 – Vedere il cibo o sentirne l’odore

A tutti noi è capitato di aver fame perché semplicemente sentiamo un profumo o vediamo una pubblicità; questo immediatamente ci stimola e ci fa venire voglia di mangiare.

Per soddisfare quel desiderio improvviso, l’unica soluzione è star lontano dalle tentazioni oppure come diceva Oscar Wilde soccombere!

2 – Come stiamo a tavola

Spesso ci sediamo a tavola senza pensare davvero se siamo affamati ma andiamo in automatico, sempre per abitudine.

Cerchiamo di ascoltare di più i segnali che il corpo ci manda e nel caso rimandare di almeno un’ora il pasto.

3 – Hai fatto allenamento fisico?

shutterstock_204320932 

Non è detto che dopo un’ora di palestra, nuoto o qualsiasi altra attività fisica il corpo abbia necessariamente bisogno di introdurre tante calorie.

L’importante è re-idratarsi e dare un apporto proteico adeguato, accompagnato da cereali integrali che non appesantiscono l’organismo.

 4 – Mangiare per imitazione

E’ stato provato che vedere altre persone che mangiano scatena l’istinto di voler mangiare. Come deterrente si potrebbe pensare all’immediato aumento del nostro girovita, questo potrebbe far spostare l’attenzione dal cibo su qualcosa di più piacevole, come l’acquisto di un nuovo capo di abbigliamento.

5 – Hai riposato poco e male

Secondo Karen Ansel, portavoce dell’American Dietetic Association, la mancanza di energia per stanchezza o sonno porta automaticamente ad incrementare il desiderio di nutrirsi. L’ormone che regola l’appetito, la leptina, si abbassa mentre la grelina, lormone prodotto dallo stomaco, aumenta. Ne consegue che dormire otto ore durante la notte ha un effetto calmante sull’introduzione smodata di cibo nel nostro organismo.

6 – Effetti collaterali dell’assunzione di un farmaco

hamburger

Capita assumendo alcuni tipi di farmaci che si abbia come effetto collaterale l’aumento di appetito. Per calmare il senso di fame si può ad esempio sorseggiare un caffè, lavarsi i denti o masticare una gomma. Se è una lunga terapia, conviene consultare un nutrizionista e farsi prescrivere una dieta adeguata.

 7 – Avere sete

sete

A volte capita di scambiare i sintomi della sete con quelli della fame, di conseguenza tendiamo a compensare la stanchezza e la mancanza di energia con del cibo, in realtà basterebbe bere un bicchiere d’acqua o sorseggiare una tisana ed attendere che la sensazione di fame svanisca. In media bastano 10 minuti.

8 – Essere di nuovo affamati dopo il pasto appena consumato

Uno dei motivi è sicuramente l’aver consumato il pasto troppo in fretta, infatti si possono adottare alcuni stratagemmi come mangiare lentamente e ad ogni boccone posare la posata nel piatto, oppure preparare pasti molto saporiti che ci appaghino per lungo tempo. In alternativa si può succhiare una caramella alla menta o bere un bicchier d’acqua.

9 – Si è consumato dell’alcool

 E’ provato ormai che consumando alcool aumenti la voglia di mangiare, la cosa importante è non consumare alcool senza avere prima mangiato. In generale per smaltire poi le bevute è fondamentale bere molta acqua.

10 – Attraversi un periodo di stress

stress

Studi scientifici confermano che alti livelli di stress scatenano nelle persone la voglia di rifugiarsi in cibi molto dolci oppure molto salati. In entrambi i casi comunque bisogna con la propria volontà controllare l’appetito soprattutto se si scatena in maniera compulsiva, contare fino a 10, pensare ad un’latra cosa che ci da serenità e non raggiungere l’amato frigorifero!

Pagina 1 di 1

You Might Also Like