Gossip

10 star che non pensavi fossero morte

Sono stati i protagonisti delle serie tv più seguite, spesso hanno avuto ruoli primari in film diventati dei veri e propri cult. ma la fortuna delle loro carriere purtroppo in alcuni casi è finita prima del dovuto.

Michelle Thomas

Forse a primo impatto, il nome e la foto di questa attrice potrebbero non dirvi nulla. Eppure  partecipò a due tra le Serie Tv ‘vintage’ più celebri: I Robinson e Otto sotto un tetto. Durante le riprese di quest’ultimo show, la Thomas iniziò ad accusare dei dolori e le fu diagnosticata una rara e maligna forma di cancro allo stomaco. Si sottopose a due interventi chirurgici ma rifiutò inizialmente le cure chemioterapiche, a detta di alcuni per non compromettere la sua possibilità di avere un bambino in futuro.

Continuò a recitare il ruolo di Myra Monkhouse, la ragazza follemente innamorata di Steve Urkel e ‘rivale’ di Laura, fino allo stremo delle forze, per questo le sue apparizioni si fecero via via più sporadiche durante l’ultima stagione. Quando Michelle cambiò idea e si sottopose ai cicli di chemio, era ormai troppo tardi. Morì pochi mesi dopo, all’età di 30 anni.

David Graf

Questo nome potrebbe non esservi noto, ma sicuramente lo conoscerete come Tackleberry, il maniaco delle armi di Scuola di Polizia.

Ma non siamo qui a raccontarvi della sua carriera ma di una non piacevole eredità genetica che lo ha contraddistinto, si tratta di come è venuto a mancare ad appena 51 anni nel 2001. Già, perchè pochi lo sanno ma l’attore ci ha lasciato parecchi anni fa, e la sua storia è passata quasi inosservata. A 51 anni, dicevamo, giovanissimo, ha avuto un attacco di cuore mentre partecipava ad un matrimonio in Arizona.

 

Brittany Murphy

La morte della giovanissima, brava e bella attrice americana Brittany Murphy ha lasciato in tanti nello sconcerto, non solo perché giunta molto presto (a 32 anni), ma anche perché si è parlato perfino di avvelenamento. Sono passati 4 anni dalla sua morte e non tutto è stato chiarito. Sebbene forse ora giungono notizie che forse possono porre fine alla sua storia. Secondo le fonti è stata la madre a trovarla priva di sensi nella vasca da bagno della casa di Los Angeles intestata al marito. Dopo una chiamata al 911 i paramedici accorsi sul posto hanno tentato di rianimarla, ma giunta all’ospedale Cedars-Sinai Medical Center è stata dichiarata morta per arresto cardiaco.

Jeff Conaway

Era in coma indotto dall’11 maggio scorso, quando venne trovato privo di conoscenza nella sua casa di San Fernando Valley dalla ex fidanzata Victoria Spinoza, pare per una presunta overdose. E ieri Jeff Conaway, il Kenickie di Grease, ha recitato la sua ultima scena all’Encino Tarzana Medical Center di Los Angeles, dove è morto poche ore dopo che i medici avevano deciso di staccare le macchine che lo tenevano in vita, su ordine della famiglia. Una decisione che la Spinoza aveva tentato di contrastare in ogni modo, malgrado la relazione con Conaway fosse sempre stata abbastanza tumultuosa, arrivando a litigare furiosamente con la sorella dell’attore, Carla Shreve, al punto che questa voleva ottenere un ordine restrittivo nei confronti della donna. «Era un uomo gentile e di buon cuore – ha raccontato il manager Phil Brock – ma che non è mai riuscito ad esorcizzare i propri demoni».

Raúl Juliá

L’attore Raúl Juliá, il Gomez de La famiglia Addams, è morto a 54 anni in seguito a un ictus.L’attore portoricano muore.in un ospedale di Long Island. Lo ha reso noto a San Juan di Portorico un portavoce della sua famiglia, precisando che è stato vittima di un ictus cerebrale da cui era stato colpito il 16 ottobre scorso. L’attore è stato un grande interprete sia a teatro che nel cinema. Ha avuto una carriera strepitosa, recitando per grandi registi, come Ford Coppola, e insieme a illustri colleghi, come William Hunt ne Il bacio della donna ragno.

Pat Morita

Pat Morita, all’anagrafe Noriyuki Morita, è nato Isleton il 28 giugno del 1932 ed è morto a Las Vegas il 24 novembre del 2005. Era figli di immigrati giapponesi ed aveva un fratello più vecchio di 12 anni anni. I due ruoli che hanno portato a Morita il successo e le nomination all’Oscar sono quelli di Matsuo “Arnold” Takahashi di Happy Days (il proprietario del fast food) e l’indimenticabile maestro Kesuke Miyagi in Karate Kid. Specialmente dopo l’interpretazione di Karate Kid si aprirono le porte al successo ed ottenne successivamente parti in numerosi film e serie televisive.

Michael Clarke Duncan

L’attore statunitense Michael Clarke Duncan, divenuto celebre per la sua interpretazione di John Coffey ne Il Miglio Verde, è morto oggi all’età di 54 anni. Si guadagnò la nomination all’Oscar con un ruolo, quello del gigante nero con poteri paranormali ingiustamente condannato a morte, nella commovente pellicola diretta da Frank Darabont tratta dal romanzo omonimo di Stephen King. Il suo imponente fisico (era alto quasi due metri e pesava oltre 150 kg) lo imprigionava in ruoli da caratterista.

Patrick Swayze

A Los Angeles si è spenta una delle stelle più brillanti di Hollywood, il bravissimo Patrick Swayze. L’attore di film molto belli e famosi, tra cui Ghost e Dirty Dancing, aveva appena compiuto 57 anni, e dal gennaio 2008 lottava contro una terribile malattia. L’attore di Ghost, a gennaio 2008 aveva scoperto di avere un cancro al pancreas, a marzo dello stesso anno aveva annunciato il proprio stato di salute a tutto il mondo, ribadendo la sua voglia di lottare e vincere quella battaglia. Infatti, dopo la chemioterapia sembrava che stesse meglio tanto che aveva ricominciato pure a lavorare, recitando nella serie televisiva americana “The Beast”.

Bernie Mac

L’attore americano, star della sit-com ‘The Bernie Mac Show’, si è spento in un ospedale di Chicago all’età di 50 anni. Nato a Chicago nel ’57, Bernie Mac iniziò ad esibirsi giovanissimo come stand-up comedian nei parchi cittadini, ma debuttò nel mondo del cinema solo all’inizio degli anni ’90 con un piccolo ruolo nella commedia Pioggia di soldi, alla quale seguirono ruoli in pellicole come Un ragazzo veramente specialeLo scroccone e il ladroBus in viaggioVita da principesse e nella serie televisiva Moesha. Sempre nel 2001, entrò a far parte del cast di Ocean’s Eleven, e riprese il ruolo di Frank Catton anche per gli altri due film del franchise diretto da Steven Soderbergh. Tra gli ultimi film da lui interpretati, attualmente in post-produzione, la commedia musicale Soul Men, diretta da Malcolm D. Lee, e Old Dogs, nel quale ha recitato accanto a Robin WilliamsMatt Dillon e John Travolta.

John Ritter

John Ritter,  all’anagrafe Jonathan Southworth Ritter era nato a Burbank, California, il 17 Settembre 1948. Muore a Los Angeles all’età di 54 anni per un attacco di cuore. Si è sentito male sul set, dove stava recitando per la serie comica “8 semplici regole”.Aveva un’anomalia cardiaca di cui non era mai venuto a conoscenza.
Notissimo al grande pubblico televisivo anche italiano, per il suo ruolo di protagonista maschile nel serial anni Settanta “Tre cuori in affitto” dove interpretava il personaggio di Jack Tripper, uno studente che si fingeva gay con il padrone di casa per poter rimanere in affitto nell’appartamento già occupato da due ragazze.

 

Pagina 1 di 1

You Might Also Like