Spettacolo

Le 10 cose che non sapevate sui Simpson

Ieri i Simpson hanno festeggiato l’anniversario dei 25 anni di storia. I cartoni animati più amati d’America hanno però dei segreti. Ecco la lista delle 10 cose che non sapete sui personaggi della serie.

Era il 17 dicembre 1989 quando i Simpson debuttarono sul piccolo schermo statunitense. 25 anni di successi che hanno segnato le vite di milioni di persone. I cartoni animati più amati d’America, ed esportati un po’ in tutto il mondo, hanno però dei segreti. Soprattutto, in questa serie nulla è casuale: dai nomi dei protagonisti al loro colore, ogni dettaglio cela una storia precisa. Il sito Skuola.net svela la lista delle 10 cose meno conosciute sui personaggi che hanno fatto ridere piccoli e grandi.

1 – Perché sono gialli?

I Simpson sono stati concepiti in giallo per essere immediatamente riconoscibili da chi fa zapping tra i canali tv. E poi, lo avete mai notato che hanno tutti 4 dita della mano, tranne uno? Ebbene si, proprio lui, Gesù alias Dio!

Simpson-ret

2 – “D’Oh”

La famosa esclamazione pronunciata da Homer è il frutto di una improvvisazione, una via di mezzo tra quello che sul copione era una espressione annoyed grunt (un borbottio, un verso infastidito).

3 – Lunga vita ai Simpson!

La serie de “I Simpson” è la più longeva tra quelle trasmesse in prima serata sulla tv. Altro record: conta circa 600 guest stars in 532 episodi.

simpsons guest stars rolling stones

4 – La crisi dei doppiatori

Sei di loro hanno di recente avuto una decurtazione di stipendio. Non più 400.000 dollari a episodio ma 300.000.

5 – “I Simpson sono la cosa più stupida che io abbia mai visto”

Così disse Barbara Bush quando era first lady. Marge Simpson in persona le rispose attraverso un video, e le fece cambiare idea.

6 – Ogni bimbo ha il suo prezzo

Nella sigla della serie, a un certo punto si vede Marge al supermercato, per errore Maggie viene “prezzata”. Quanto vale? Il suo costo è 847.63 dollari. Una somma non casuale: secondo le stime del 1989, era quella la spesa media mensile per crescere un bambino.

maggie_simpson

7 – I nomi? Non sono messi a caso.

La madre di Matt Groening si chiamava Margaret (Marge) Wiggum (Wiggum è il cognome del commissario Winchester nella versione originale). Margaret Wiggum sposò Homer Groening. Ebbe cinque figli: Patty, Mark, Matt, Lisa e Maggie. Anche la sorella di Margaret Wiggum si chiamava Patty.

8 – Le guerre con la Fox

James L. Brooks, il produttore della serie è stato in grado di raggiungere un raro accordo con Fox che toglie alla casa di produzione ogni controllo creativo sui cartoni (ecco spiegato il motivo di tante battute sull’emittente in molti degli episodi).

9 – Esiste una versione araba dei Simpson

In quel Paese Homer cambia il nome in Omar Shamshoon, invece della Duff ingurgita bevande gassate e salsicce egiziane fatte di manzo. E le scene nel bar di Moe sono tutte rigorosamente tagliate. Paese che vai, usanze e divieti che trovi.

TheShamsoons

10 – Come nacquero i Simpson?

Matt Groening ha creato i Simpson qualche minuto prima di un incontro con la produzione. Non voleva perdere i diritti del suo fumetto “Life in Hell”, quindi si inventò qualcos’altro. Una vera fortuna per lui e per i milioni di fan.

Pagina 1 di 1

You Might Also Like