Spettacolo

Pino Daniele, lacrime e applausi: a Roma l’ultimo saluto

Migliaia di persone si sono recate al santuario del Divino Amore di Roma e hanno accolto il feretro di Pino Daniele, stroncato da un infarto la notte del 4 Gennaio, con un caloroso applauso.

a20

Per onorare la sua memoria, al termine della cerimonia, sono state trasmesse dagli altoparlanti situati fuori dalla Basilica alcune delle sue canzoni più famose tra cui Qualcosa arriverà, Quando e Quanno chiove.

Nonostante si sia tenuta a Napoli un’altra cerimonia funebre in serata, sono arrivati in pullman a dare l’ultimo saluto al cantautore molti napoletani. Tra gli amici e i colleghi intervenuti Nino D’Angelo, Jovanotti e Renato Zero, Antonello Venditti, Lina Sastri, Francesco Renga, Renzo Arbore, Marco Mengoni, Tony Esposito, Umberto Tozzi, James Senese, Rocco Hunt e Clementino.

Italian songwriter Antonello Venditti arrives at Pino Daniele's funeral, celebrated in Divino Amore Sanctuary, Rome, 07 January 2015.  ANSA/ ALESSANDRO DI MEO

Il funerale è stato celebrato da padre Renzo Campatella, amico del musicista. Il sacerdote ha ricordato la figura di Daniele, ponendo anche l’accento su argomenti come la famiglia e l’attualità politica. “Se stiamo qui è perché siamo cristiani e dobbiamo vedere le cose con gli occhi di Dio, ha detto nell’omelia, oggi qui ci sono tante persone strette intorno ai familiari, ma da domani saranno soli”. Si rivolge poi ai famigliari e dice “Mi raccomando state uniti, è il più bel regalo che potete fare a Pino, altrimenti avrà fallito come padre e come uomo“.

a1

Ci sono state molteplici polemiche sui soccorsi al cantautore nei minuti successivi al malore. A rinfocarle ci pensa l’ ex moglie di Pino Daniele Fabiola Sciabbarrasi, la quale attacca l’attuale compagna del cantautore Amanda Bonini, e dice “Amanda, che era l’unica in macchina con Pino nell’ultimo viaggio, dica tutto quello che sa”, dice la donna all’Ansa, riferendosi alla decisione di trasferire Pino Daniele a Roma in automobile, piuttosto che recarsi al più vicino ospedale in Maremma, dove il cantautore si trovava. Inoltre la Sciabbarrasi ha aggiunto “Sono favorevole all’autopsia sul corpo di mio marito, se è un passaggio necessario a stabilire la verità sulla sua morte”.

Dopo le esequie è stata disposta l’autopsia presso l’obitorio comunale di Napoli e la Procura di Roma sta indagando per omicidio colposo contro ignoti.

Pagina 1 di 1

You Might Also Like