Donna

5 merende sane e fatte in casa da dare ai tuoi figli

La merenda a scuola è fondamentale per ogni bambino, in quanto permette di prevenire i cali di attenzione e di umore tipici della mattinata inoltrata. I supermercati offrono molte possibilità di scelta, ma la maggior parte sono meno salutari di quanto possano sembrare. Infatti la maggior parte contiene coloranti, conservanti e soprattutto zuccheri in eccesso.

Sarebbero da preferire quindi alimenti poveri di grassi e zuccheri, che non impegnino troppo l’organismo del bambino, per mantenere inalterate le prestazioni a scuola… E poi, è meglio abituare fin da subito i nostri piccoli a mangiare in modo genuino, e cosa c’è di meglio che una merenda fatta in casa da mamma o papà?

In questo articolo vi mostreremo 5 semplici ricette per merende sane e naturali! Tra cui buonissimi cracker fatti in casa, la nutella 100% naturale, la macedonia con la frutta giusta e una ricetta segreta per cui i vostri figli andranno matti!

5) Barrette di Cereali

ricetta-barrette-dietetiche-fatte-in-casa1-640x412Le barrette di cereali che si trovano al supermercato danno l’impressione di uno snack salutare, ma spesso hanno valori del tutto inadeguati per la corretta alimentazione del bambino. Vi proponiamo una valida alternativa, con cui potrete ottenere degli snack molto simili nell’aspetto, ma privi di conservanti, coloranti e zuccheri in eccesso.Inoltre potrete personalizzarle a seconda delle preferenze e dei gusti del vostro bambino. (continua per la ricetta)

Ecco la ricetta per le barrette di cereali:

Ingredienti per circa 15 pezzi:

  • 150 g di cereali misti biologici
  • 70 g di nocciole tritate
  • 50 g di zucchero di canna grezzo
  • 150 g di sciroppo d’acero (in alternativa, potete usare del malto)
  • un cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • scorzette di limone tagliate finissime

Pesate meticolosamente tutti gli ingredienti, poi mettete lo zucchero e lo sciroppo d’acero in un pentolino, fate scaldare a fuoco medio-basso e rimestate per non far attaccare lo zucchero sul fondo; quando il composto diventa liquido, unite i cereali e il trito di nocciole.

Mescolate bene (i cereali e la granella di nocciole non dovranno mai incollarsi sul fondo) per circa 20 minuti: dopo qualche istante il composto diventerà piuttosto duro, difficile da girare e inizierà a caramellare, ma non preoccupatevi: continuate a girare con movimenti energici ma lenti.

Dopo circa 20 minuti, aggiungete lo zenzero e le scorzette di limone, mescolate ancora e spegnete il fornello; versate il composto in una teglia quadrata (o rettangolare) ben oliata, con una paletta di legno livellate la superficie per stendere bene l’impasto (mi raccomando non toccate mai l’impasto perché raggiunge temperature altissime!), quindi intagliate lo strato ottenuto formando delle barrette di forma regolare e lasciate freddare.  (continua)barrette-ai-cereali-ricetta-2-750x400

Una volta indurito l’impasto, potete rimuovere le barrette dalla teglia (troverete un po’ di difficoltà in questa fase, perché il composto – una volta freddo – sarà piuttosto duro): a questo punto potete incartarle singolarmente con della carta da forno e dello spago da cucina (così saranno comode da portare in ufficio); se invece decidete di tenerle in casa, riponetele in un contenitore ermetico, separandole sempre con della carta da forno.

Naturalmente potete sostituire le nocciole con mandorle, noci, sesamo, cocco o arachidi (oppure fare un misto), e – per i non vegani – potete usare il miele invece dello sciroppo d’acero.

Per una versione più golosa invece, al posto delle scorzette potere aggiungere delle gocce di cioccolato.  (Fonte ricetta: Lacucinadiverdiana

4) Macedonia 

Una buona macedonia è una delle merende migliori per i vostri bimbi, non solo per il rapporto qualità e tempo di preparazione, ma per tutte le proprietà benefiche della frutta! Portarla a scuola non sarà un problema utilizzando un contenitore per alimenti, e basterà aggiungere alla macedonia del succo di limone (o arancia) per mantenerla in buono stato! (continua)macedonia-frutta-28777-1-700x352

Ecco una lista dei frutti adatti per ogni stagione:

-Inverno: pere, arance, banane, kiwi, mele, meloni

-Primavera: arance, banane, kiwi, mele, ciliegie, fragole

-Estate: angurie, albicocche, cachi, ciliegie, fichi, fragole, lamponi, mandarini, mele, mirtilli, more, meloni, pere, pesche, ribes, susine, uva

-Autunno: arance, banane, mandarini, mele, meloni, kiwi, pere, uva

….Proseguiamo con le nostre ricette:

3) Pane e “Nutella” fatta in casa 

La famosa crema di cacao e nocciole è spesso spacciata dalle pubblicità come la colazione perfetta, ma dal punto di vista nutrizionale non è proprio adattissima, soprattuto per i più giovani…Vi mostriamo come preparare una versione casalinga (facilissima da realizzare), in cui potrete limitare l’uso di zuccheri e grassi, e eliminare l’uso di emulsionanti, conservanti e soprattutto dell’olio di palma. (continua)la-nutella-fatta-in-casa-naturale-e-sana-eccociqui

Il risultato vi sorprenderà e il vostro bimbo la apprezzerà molto da spalmare sul pane!

Ingredienti per un barattolino da 200 ml:

  • 6 cucchiai colmi di nocciole intere
  • un cucchiaio e mezzo di cacao amaro
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 4-6 cucchiai di latte di soia alla vaniglia
  • Homemade-Nutella-638x300

Preparazione:

1) Tostate le nocciole intere per 2-3 minuti in un padellino a fuoco medio, poi trasferitele nel mixer e frullatele fino a polverizzarle, aggiungete l’olio e continuate a frullare fino ad ottenere un composto quasi cremoso.

2) Unite lo zucchero di canna, il cacao amaro e frullate ancora per appena un minuto, poi unite il latte e continuate a mixare fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea.
Se il composto dovesse risultare troppo duro, aggiungete ancora un fio di latte, se invece risulta troppo liquido, mettete ancora 1 cucchiaio di nocciole tritate.

Mettete in frigo e consumate entro una settimana! Facile vero?  (Fonte ricetta: lacucinadiverdiana)

2) Crackers fatti in casa (alla Curcuma)

I crackers sono tra le merende preferite dai bambini: in commercio c’è ne una grande quantità, ma la maggior parte contiene troppo sale, grassi e olio di palma..Mentre voi li potrete preparare con olio di oliva! Prepararli è veramente semplice ed economico..

Famosa in tutto il mondo per le sue proprietà depurative, antiossidanti e antinfiammatorie, la curcuma è un vero e proprio elisir di benessere e lunga vita: bastano pochi grammi al giorno di questa preziosa spezia orientale, dal color giallo brillante, per rafforzare il nostro organismo e difenderlo in modo naturale da tante patologie, incluso il diabete.  (notate bene, se il vostro figlio non ha un palato abituato alle spezie, potrete fare la ricetta senza paprika piccante e pepe, mentre la curcuma è una spezia meno “forte” e può piacere anche ai bambini)cracker-aromatici-di-sara-papa

Ingredienti per un piccolo cestino di cracker:

  • 300 g di farina di tipo 1 o 2
  • 70 ml di olio extra vergine di oliva
  • 50 ml di acqua
  • 50 ml di vino (bianco o rosso)
  • 2 cucchiaini di curcuma
  • 2 prese di sale
  • 1 pizzico di paprika piccante
  • 1 pizzico di pepe
  • una manciata di semi di sesamo
  • 2 cucchiaini di erbette miste mediterranee (o provenzali)

Come prepararli:

La preparazione di questi cracker è facilissima, anche per coloro che sono normalmente negati ai fornelli: in una terrina capiente versate la farina setacciata, aggiungete, l’acqua, l’olio e il vino, mescolate tutti gli ingredienti, quindi aggiungete la curcuma, il sesamo, il sale, la paprika piccante, il pepe e le erbette.

Impastate bene, per qualche minuto, fino ad amalgamare tutti gli ingredienti e, quando avrete ottenuto un impasto omogeneo e liscio, coprite la pasta con una pellicola trasparente e lasciatela riposare per 15-20 minuti in un luogo asciutto e non troppo caldo.

Nel frattempo fate riscaldare il forno a 180 gradi, poi riprendete l’impasto, adagiatelo su un foglio di carta da forno spolverizzato con della farina e – con l’aiuto di un mattarello – stendete l’impasto fino ad ottenere uno strato rettangolare (delle stesse dimensioni della vostra placca da forno) dello spessore di 3-4 millimetri, poi – con una rotella dentellata – tagliate il rettangolo in tanti quadrotti o rettangoli, della dimensione che preferite, quindi trasferite il foglio sulla placca (facendo attenzione a non far cadere l’impasto) e infornate per 20 minuti.

Quando i cracker saranno ben dorati, sfornateli, lasciateli freddare completamente e serviteli!

(Fonte ricetta: lacucinadiverdiana)

Fetta-al-latte
1) Kinder fette al latte “Homemade”

È una soluzione utile se il vostro figlio non volesse rinunciare alle merendine pubblicizzate in televisione. Provate a sperimentare questa versione casalinga, per far abituare i vostri figli a sapori più naturali! Usando ingredienti freschi, di qualità e senza conservanti..

Ingredienti per circa 6 porzioni di kinder fetta al latte:

  • 40 g di farina 0
  • 20 g di farina integrale
  • 60 g di zucchero a velo
  • 60 g di burro ammorbidito (toglietelo fuori dal frigo un’ora prima di usarlo)
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 3 cucchiaini di cacao amaro
  • 2 albumi
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di bicarbonato di sodio (o cremor di tartaro)
  • 250 ml di panna da montare
  • 2 cucchiaini di miele
  • 1 cucchiaino di sciroppo d’acero9-kinder-fetta-al-latte

1) In una terrina unite lo zucchero a velo e il burro tagliato a tocchetti e con un cucchiaio di legno mescolate fino ad ottenere una crema liscia e compatta.

2) Versate gli albumi in un contenitore alto e stretto, aggiungete il sale e il bicarbonato e montate a neve con le fruste fino ad ottenere una spuma ben soda.

3) Versate gli albumi sulla crema di burro e mescolate lentamente, facendo movimenti dal basso verso l’alto, in modo da incorporare aria ed ottenere così un pan di spagna morbido.

4) Setacciate la farina, il cacao e il lievito, poi versatelo a pioggia sul composto cremoso, mescolate fino ad ottenere una crema omogenea.

5) A questo punto accendete il forno a 200 gradi (ventilato) e qui inizia la fase più delicata: foderate la placca del forno con della carta apposita, poi versateci il composto e – aiutandovi con una spatola o un pennello da cucina, distribuitela in modo omogeneo formando uno strato piuttosto fino (circa 3-4 millimetri di spessore).

6) Infornate e fate cuocere per 3-4 minuti al massimo (non di più altrimenti il pan di spagna diventa croccante), poi sfornate e lasciate freddare.

7) Nel frattempo montate la panna, aggiungete il miele e lo sciroppo d’acero e mescolate bene.

8) Quando il pan di spagna si sarà raffreddato, tagliate delicatamente i bordi del rettangolo, in modo da rifinirlo nella forma, tagliatelo in due parti uguali e ricoprite uno dei due strati con la panna: fate attenzione a non farcire troppo le estremità, che dovrete sporcare leggermente. 1

Fatto questo, coprite con l’altro strato di pan di spagna e premete leggermente con le mani per distribuire la farcia in modo omogeneo.

2

Per eseguire un lavoro perfetto aiutatevi con il mattarello, ma non fate troppa pressione, altrimenti il pan di spagna si romperà.3

9) A questo punto ritagliate la torta così ottenuta in sei porzioni (o più), incartatele singolarmente con della carta stagnola e riponete in frigo per almeno 2 ore.

La vostra fetta al latte è pronta!

Immagini e ricetta di  lacucinaverdiana.it

 

Pagina 1 di 1

You Might Also Like