#VIRAL, Video

Shark attack alla finale del WSL: il video

I surfisti, soprattutto quelli professionisti, conoscono i rischi di questo sport che li porta a cavalcare le onde più alte, a misurarsi con la potenza e l’immensità degli oceani, a sfidare, con un misto di rispetto e arroganza, i loro abitanti. Uno degli incubi di questi atleti è rappresentato sicuramente dal cosiddetto shark attack, l’incontro con gli squali. Per uno dei surfisti partecipanti alla finale della World Surf League, che si sta svolgendo sulle coste del Sudafrica, l’incubo è diventato realtà. Mick Fanning, australiano 34enne, 3 volte campione del mondo, stava aspettando il suo turno di gara quando improvvisamente è stato attaccato da uno squalo: il predatore addenta il leash, il laccetto che lega la tavola alla caviglia del surfista, e lo strattona, tirandolo in acqua, poi lo attacca dalla superficie. Sono momenti di puro terrore, che Mick affronta con un coraggio fuori dal comune: egli reagisce scalciando, urlando e colpendo ciò che riesce a scorgere dell’animale. Fortunatamente, la disavventura ha il suo incredibile e miracoloso lieto fine: non sono molti i fortunati che possono raccontare di essere scampati totalmente illesi da un attacco di squalo. Fanning e Julian Wilson, anche lui in acqua durante l’attacco, sono stati soccorsi in pochi minuti dal jet-ski del soccorso. Ancora sotto shock, l’atleta è riuscito a dire:” ho cominciato a urlare e a colpirlo, non ho visto denti ma solo pinne ma per un attimo mi sono sentito perso. Ora sono felice di essere vivo”.

Guarda la scioccante diretta!

Ti è piaciuto il video? Mostralo ai tuoi amici e condividilo su Facebook!

Pagina 1 di 1

You Might Also Like